Home Testi Bestiario di MP Langerano
Mostra "Dipinti per un Bestiario": poesia di Maria Paola Langerano
PDF Stampa

Di doppio Ritratto

di Maria Paola Langerano

 

 

(vai alla galleria di immagini)


Di doppio ritratto è Giorgio quando Disegna di sé, senza guardarsi troppo se ancora non si scorge oltre la tana di cui si cinge, un po' per tema un po' per vezzo
 
Di doppio ritratto  

Perdere la strada
è iniziare un nuovo giorno
uscire di casa
guadagnare spazi
come quando ti parlo
e la mia voce
ti spalanca mani
e di canzoni l’aria odora.

Sono io
animale cosa pensiero
spargo di luce il vicolo
mi inerpico di vita
negli angoli ottusi
dove la penna geme
afonie di sguardi.

E se nel fiume
leggo il tuo respiro
la mente di vento
si colora
schiude profili
coglie il volo.

Ti ho letto al mare
di un tempo qualunque
e l’aria
confondeva l'orizzonte
tu uomo
e tenero lattante
muto di carezze.
Al riparo del tuo scrigno
prendevi il mondo
a poco a poco
senza fargli male.

 

Ladispoli, 7 maggio 2005

Maria Paola Langerano